HomeBlogPlugin SZ-Google per WordPress e modulo per Google+

Plugin SZ-Google per WordPress e modulo per Google+

Scritto il -   - Massimo Della Rovere

La parte del plugin SZ-Google for WordPress che riguarda il social network di Google+ mette a disposizione alcune funzionalità da inserire direttamente sul proprio sito web. Ad esempio possiamo inserire il badge di un profilo utente, il badge di una pagina business o il badge di una community. Questa operazione la potremmo eseguire tramite uno widget o uno shortcode, a seconda se si desidera avere il badge in una sidebar o nel contenuto di un post. Un’altra funzione molto importante che è possibile inserire è quella del sistema dei commenti di google+, il quale può sostituire quello attuale o aggiungersi a quello esistente nel tema installato.

Una volta installato il plugin troverete il modulo di Google+ già attivato sia per quanto riguarda gli widgets che gli shortcode, mentre troverete la funzione di commenti disattivata, quindi nel caso in cui volete usare anche questa funzione dovete attivarla dal pannello di amministrazione. Vi ricordo che il plugin è in continuo sviluppo, quindi se volete consigliare qualche funzione da aggiungere o implementare qualcosa di nuovo scrivete pure tramite il sistema di commenti o tramite email. Dato che il plugin in questione non conterrà solo funzioni legate al social network di google plus vi consiglio di visitare se non già fatto la pagina ufficiale SZ-Google per WordPress.

Google plus

Google+ wordpress widgets per l’inserimento dei badge

Come sapete benissimo sul nostro sito web possiamo inserire dei widget nelle sidebar presenti nel nostro layout che riguardano la comunicazione di un profilo, di una pagina o di una community che è in qualche maniera collegata al nostro sito ufficiale. Questi widget non solo aiutano ad aumentare gli iscritti, ma servono ad informare i vostri visitatori che esiste anche una pagina, una community o semplicemente un profilo personale su Google+ dove poter seguire tutti gli aggiornamenti che riguardano gli argomenti che normalmente vengono trattati nel nostro sito web.

Questa operazione in realtà può essere eseguita anche senza l’installazione di un plugin specifico, infatti google mette a disposizione delle righe di codice da implementare direttamente nel tema di wordpress, però oltre al fatto che non tutti gli utilizzatori di WordPress hanno la conoscenza di modificare il codice HTML delle proprie pagine, anche per gli sviluppatori aver un plugin può essere più utile che modificare il tema, in quanto le opzioni sono parecchie e ogni modifica dovrebbe essere fatta sul codice invece che da un pannello di amministrazione veloce da modificare.

Una volta che avete installato e attivato il plugin sul vostro ambiente WordPress dovreste trovare nel pannello di amministrazione dei nuovi widget chiamati rispettivamente: Widget Google+ Profile, Widget Google+ Page, Widget Google+ Community e Widget Google+ Static. Ogni widget può essere trascinato sulla propria sidebar da dove sarà possibile specificare le varie opzioni:

Alcuni parametri widget per la visualizzazione del badge google+

Wdget Google+

Spiegazione dei parametri legati ai widget wordpress di google+

Come potete vedere dalla schermata che vi ho allegato si può impostare un titolo, il numero ID associato al badge da visualizzare, (questo valore lo prendete dalla stringa URL di Google+, ad esempio se la vostra pagina la trovate su https://plus.google.com/117259631219963935481/posts il vostro ID sarà 117259631219963935481), se lasciate “Configuration ID” viene preso quello che avete specificato nella configurazione generale, in maniera tale che se cambiate quel valore tutti i widget visualizzeranno una nuova pagina, un nuovo profilo o una nuova community senza bisogno di modificarli uno per uno. Se invece volete specificare un valore diverso selezionate dal menu a tendina il valore “Specific ID” ed inserite il numero corrispondente alla vostra risorsa.

A seguire potete specificare la dimensione del widget, anche questo parametro può essere inserito in due modi diversi, se levate la spunta dalla selezione “default” la dimensione applicata sarà quella specificata nel widget, se invece lasciate la spunta la dimensione indicata non sarà presa in considerazione ma verrà applicata quella indicata sulla configurazione generale. Questo potrebbe essere utile per specificare una sola volta la dimensione della vostra sidebar e applicare il valore a tutti gli widget che ci inseriamo dentro. Ovviamente su questo aspetto spero che prima o poi google permetta di indicare una dimensione rispettando la tecnica responsive che nei temi moderni sta diventando indispensabile, in quel caso aggiungerò un nuovo parametro al widget per la selezione.

Decisa la dimensione del nostro widget possiamo specificare tutti quei parametri generali che controllano l’aspetto del widget stesso, ad esempio possiamo scegliere se vogliamo ottenere un layout orizzontale o verticale, un tema light o dark, se deve essere visualizzata la copertina e la tagline associata alla pagina o al profilo. In questa sezione ci sono anche due parametri che secondo me sono molto importanti da controllare, sono publisher e author.

Infatti quando il widget viene inserito vengono specificati nella pagina HTML due parametri che sono il rel=”author” e il rel=”publisher” per indicare che la pagina attuale appartiene all’autore o al publisher indicato, questa particolarità anche se nella maggior parte delle volte è corretta può essere usata in maniera impropria, infatti se io volessi aggiungere il badge di una pagina che voglio sponsorizzare sulla mia sidebar questo non significa che quella pagina sia anche il publisher del mio sito, quindi in questi casi mi raccomando di disattivare la funzione con i parametri dedicati.

Esempio di Google+ badge ottenuti tramite il plugin SZ-Google

Googe+ badge risultato

Come detto in precedenza i badge di google plus possono essere inseriti in due maniere diverse, una tramite il trascinamento del widget sulla vostra sidebar e l’altra utilizzando uno shortcode in cui dovete specificare manualmente i parametri di visualizzazione secondo una tabella:

Shortcode [sz-gplus-profile parametro="valore"/]
id identificativo profilo numerico default = mio id
width larghezza del widget valore in px default = 350px
layout tipo di visualizzazione portrait o landscape default = portrait
theme tipo di tema light o dark default = light
cover copertina true o false default = true
tagline breve descrizione true o false default = true
author implementare authorship true o false default = false
Shortcode [sz-gplus-page parametro="valore"/]
id identificativo pagina numerico default = wordpress italy
width larghezza del widget valore in px default = 350px
layout tipo di visualizzazione portrait o landscape default = portrait
theme tipo di tema light o dark default = light
cover copertina true o false default = true
tagline breve descrizione true o false default = true
publisher implementare publisher true o false default = false
Shortcode [sz-gplus-community parametro="valore"/]
id identificativo community numerico default = wordpress italy
width larghezza del widget valore in px default = 350px
layout tipo di visualizzazione portrait o landscape default = portrait
theme tipo di tema light o dark default = light
photo foto community true o false default = true
owner visualizza proprietari true o false default = false

Google+ e il sistema di commenti su WordPress

Nella sezione del pannello di amministrazione dedicato a google plus troverete anche le opzioni per attivare il sistema di commenti del social network sul vostro sito web. Si può decidere di sostituire il vecchio sistema di commenti o usarli contemporaneamente. Per prima cosa dovete spuntare l’opzione per l’abilitazione di “G+ Comments System” dopo potete scegliere la posizione di visualizzazione, ad esempio subito dopo il “content“, prima del sistema di default o subito dopo di esso, ovviamente questo vale se avete scelto di usare i sistemi contemporaneamente.

A differenza dei badge che abbiamo visto precedentemente, il sistema di commenti utilizza la tecnica di visualizzazione del “responsive design” quindi si dovrebbe adattare al layout del vostro sito in maniera molto semplice, anche se il vostro sito è stato ottimizzato per differenti device e studiato per differenti dimensioni di schermo, la dimensione iniziale del widget occuperà tutto lo spazio disponibile del suo contenitore principale e poi si adatterà ai vari cambiamenti di resize.

Google+ e il sistema di commenti su WordPress (esempio)

Google+ commenti

Come potete vedere dalla schermata precedente la posizione del widget dei commenti è la stessa di quella di default definita nel tema installato, se volete inserire un box commenti dentro un post in qualsiasi posizione, magari una tantum senza attivare i commenti per tutti gli articoli, potete utilizzare uno shortcode o una funzione da implementare nel tema stesso.

Shortcode [[sz-gplus-comments parametro="valore"/]]
url url indirizzo url pagina default = get_permalink()
width larghezza del widget valore in px default = responsive

NB: Al sistema di commenti è stata aggiunta una data di riferimento per l’attivazione, ad esempio se qualcuno ha la necessità di mantenere il vecchio sistema per i post vecchi e attivarlo solo per quelli nuovi può inserire una data per cui il nuovo sistema viene attivato solo se la data del post e maggiore o uguale a questa data. L’opzione la trovate in “G+ comments date switch”.

Google+ custom URL e redirect

Custom URL Google+

È già qualche tempo che google ha rilasciato la funzione di Custom URLs per pagine e profili, il problema è che questa feature viene rilasciata per tutti con una lentezza quasi imbarazzante, ormai è passato un’anno e ancora la maggior parte dei profili e delle pagine non può usufruire di questa possibilità. Quindi nel plugin “sz-google” è stata introdotto la possibilità di generare dei link personalizzati come ad esempio http://startbyzero.com/demos/wordpress/+. Per attivare questa funzione basta specificare del pannello di amministrazione un URL di redirect associato al percorso di origine che si vuole utilizzare come ad esempio /+, /plus o personalizzato.

Google+ e funzioni PHP per le personalizzazioni

Normalmente con gli shortcode e i widget messi a disposizione si riescono a gestire la maggior parte delle situazioni e delle esigenze grafiche dei componenti previsti, però se questo non dovesse bastare potete sempre usare alcune funzioni PHP messe a disposizione del plugin. Queste funzioni posso essere usate in fase di programmazione direttamente come codice PHP del vostro tema. Vi riporto qui di seguito le funzioni PHP messe a disposizione da questo modulo in sz-google:

  • szgoogle_get_gplus_badge_profile()
  • szgoogle_get_gplus_badge_page()
  • szgoogle_get_gplus_badge_community()
  • szgoogle_get_gplus_button_one()
  • szgoogle_get_gplus_button_share()
  • szgoogle_get_gplus_button_follow()
  • szgoogle_get_gplus_comments()

I parametri che devono essere passati alle funzioni sono gli stessi che sono stati specificati sugli shortcode corrispondenti, quindi basta che leggiate questa documentazione nelle sezioni precedenti, i parametri previsti devono essere passati alla funzione tramite un array come in questo esempio:

// Preparazione array con parametri di elaborazione
$options = array(
  'id'     => '109254048492234113886',
  'layout' => 'landscape',
  'theme'  => 'light',
);

// Inserimento del codice per la generazione del badge 
echo szgoogle_get_gplus_badge_community($options);

SZ-Google per WordPress (download)

In questo momento potete scaricare l’ultima versione del plugin “SZ-Google for WordPress” in formato ZIP al seguente indirizzo http://wordpress.org/plugins/sz-google/. Dato che il plugin è stato pubblicato sul repository ufficiale di wordpress.org potete anche tranquillamente usare il pannello di amministrazione del vostro wordpress e aggiungere sz-google direttamente dal menu dei plugin.

Autore:
Massimo Della Rovere
Articoli:
140
Website:
http://startbyzero.com/
Nato a Roma nel 1968, appassionato di informatica, programmatore e sistemista su IBM iSeries, esperto in procedure web con PHP e MySQL, grande utilizzatore dei prodotti Google, Linux, Wordpress ed Amazon AWS. Attualmente vive in Perù nella città di Lima, da dove porta avanti il suo progetto favorito riguardante il blog multitematico di startbyzero.com. Per contattarlo basta seguirlo sul profilo pubblico presente nel social network di google+.

Scrivi un tuo commento o qualche consiglio