HomeBlogPerù trovata mummia con sembianze da alieno (foto e video)

Perù trovata mummia con sembianze da alieno (foto e video)

Scritto il -   - startbyzero

È mistero su una piccola mummia ritrovata due anni fa a 3250 metri vicino al monte Viracocha (dal nome della massima divinità Inca): c’è infatti chi ipotizza che possa trattarsi addirittura di un alieno. A sostenerlo è l’antropologo Renato Davila Riquelme, direttore del Museo privato «Ritos Andinos», che si trova nel distretto di Andahuaylillas, nelle vicinanze di Cuzco. La notizia viene riportata dai media locali. La mummia, probabilmente una vittima sacrificale, è alta circa 50 centimetri ed ha una testa triangolare sproporzionata rispetto al resto del corpo. Le cavità oculari sono molto grandi rispetto alla composizione generale del volto.

E anche se la fontanella ‚ aperta (spazio di unione delle ossa del cranio), tipico dei neonati, ciò che evidenzia che non si tratterebbe di un bambino piccolo ‚ la presenza dei molari. Inoltre l’antropologo spiega che presenta come delle alette, larghe due centimetri, nella parte bassa del mascellare superiore, una caratteristica mai trovata in alcuna etnia. Secondo Davila Riquelme, «medici russi e spagnoli l’hanno già analizzata descrivendola come la mummia di un extraterrestre e per questo hanno deciso di sottoporla ad ulteriori studi».

Però mummia

A seguire approfondimento di ( http://www.express-news.it )

Un cranio mummificato, di forma allungata, trovato in Perù potrebbe finalmente dimostrare l’esistenza degli alieni. La testa è insolitamente grande, quasi quanto il resto del corpo, in totale 50 centimetri, ciò ha sconcertato gli antropologi. La mummia è stata trovata nella città di Andahuaylillas, nella provincia meridionale di Quispicanchi. I resti sono stati scoperti da Renato Davila Riquelme, che lavora per il Ritos Privado Andinos museo a Cusco nel sud-est del Perù.

Ha detto che che le cavità degli occhi sono molto più grandi del normale rispetto ad un uomo. Le ossa del cranio sono fragili con la fontanella aperta – che è una caratteristica dei bambini nel loro primo anno di vita, eppure il cranio ha anche due grandi molari, presente solo negli esseri umani adulti. Davila Riquelme ha detto che tre antropologi, provenienti dalla Spagna e dalla Russia, sono arrivati al museo la scorsa settimana per studiare i risultati ed hanno concordato che ‘non si tratta di un essere umano’, ma avrebbero condotto ulteriori studi.

‘Anche se la valutazione era superficiale, è ovvio che le sue caratteristiche non corrispondono ad alcuna gruppo etnico al mondo.”I resti di un bulbo oculare contribuirà a determinare il codice genetico del DNA – e chiarire la controversia, se è umano o no.’ ha concluso la studiosa. La mummia appare incompleta. Sembra essere avvolta in uno materiale, simile ad una placenta, nella posizione fetale. Fonte ( http://www.express-news.it/misteri/mistero-sulla-mummia… )

Galleria fotografica Mummia del Perù

Scrivi un tuo commento o qualche consiglio